top of page

Non avere paura dei cambiamenti

Cancella il tuo attaccamento verso il passato.

È possibile cogliere la bellezza nel cambiamento.




Con l’arrivo della primavera, sbocciano i fiori di ciliegio e la loro bellezza fa saltare di gioia il cuore. I piccoli germogli si aprono e, in quello che sembra un tempo brevissimo, i fiori raggiungono il loro apice.


Ma, in meno di una settimana, iniziano a cadere dai rami, lasciando velocemente spazio alle foglie. Lo stesso spargersi di petali a terra è elegante.


È una scena costante e in continuo cambiamento. E la bellezza di tutto ciò è affascinante. Quello che i giapponesi apprezzano di più dei fiori di ciliegio è la loro fragilità.


Sono adorabili perché evanescenti e in loro sentiamo quanto la vita sia effimera.


È stato detto che questo apprezzamento verso la caducità è ciò che ha permesso al Buddismo Zen di radicarsi ed espandersi per tutto il Giappone.


Esiste, infatti, una profonda connessione tra il pensiero Zen e la venerazione dei fiori di ciliegio. Lo stesso accade nelle nostre vite.


Tutto è soggetto a un flusso costante. Ci sono cambiamenti nell’età e in ciò che ci circonda. E non c’è niente da temere in essi.


Una mente flessibile accetta i cambiamenti e non si lega al passato. Piuttosto che lamentarsi, trova in essi una nuova bellezza e speranza.


Questa è la vita alla quale dovremmo aspirare.

___

Testo tratto da "Zen: l'arte di vivere semplice" del maestro Zen e garden designer giapponese Shunmyo Masuno. Traduzione e video a cura di Elisa Locorotondo.

55 visualizzazioni

Comentarios


bottom of page